La casa è un luogo in cui ricordare

In via Venini abitava fino a qualche mese fa una cara amica, Maria Paola. A maggio mi trovavo per caso a Caiazzo, la piazza da cui ha origine via Venini, e ho deciso di allungare di qualche centinaio di metri il mio percorso per passare davanti al numero 5 e fermarmi a Continue reading “La casa è un luogo in cui ricordare”

La casa è un luogo in cui ricordare

Il corvo, il sufi e il mio essere padre

Come ogni padre, quel che mi sta a cuore di più nella vita è il futuro di mia figlia. Come ogni padre ho ansie e preoccupazioni e mai come in questi due anni e mezzo mi sono interrogato sulla società in cui viviamo, su quali strade stiamo imboccando noi tutti e sulle scelte che compio ogni giorno, anche le più insignificanti. Sono convinto che anche mio padre nutrisse dei timori per il futuro; quando ero un ragazzino che frequentava le elementari prima e le scuole medie poi – i miei tre grandi spauracchi erano il nucleare, il buco dell’ozono e l’AIDS (non che sapessi bene cosa fosse quest’ultima cosa!); probabilmente le preoccupazioni di mio padre erano altre, più spicciole, di sicuro ne aveva, eppure credo che – in un modo o nell’altro – quel mondo gli apparisse tutto sommato corrispondente alle sue aspettative: Continue reading “Il corvo, il sufi e il mio essere padre”

Il corvo, il sufi e il mio essere padre

Mia figlia mi ha regalato i superpoteri

Essere genitore è bellissimo e complicato allo stesso tempo. Ti cambia, fa scattare qualcosa di latente. È un po’ come essere esposti alle nebbie terrigene, ti regala dei superpoteri, altrimenti non si spiegherebbe come sia possibile resistere a un carico così grande di pressione, stanchezza e pannolini puzzolenti. A questo punto la domanda è: quali poteri si sviluppano? Proviamo a fare il punto.jessica-jones-737005

Da un grande potere derivano grandi responsabilità
È il 2002 quando Spider-Man Continue reading “Mia figlia mi ha regalato i superpoteri”

Mia figlia mi ha regalato i superpoteri

Be(come) stupid

Ogni giorno che passa avverto la sensazione di diventare un po’ più stupido. Le mie riflessioni sono meno acute e argomentate, il mio vocabolario si impoverisce. Non so se è solo un’impressione o se è realmente così, ma la sostanza non cambia e fa male.

Le ragioni possono essere molteplici, le principali – forse – sono queste tre: Continue reading “Be(come) stupid”

Be(come) stupid

Sapessi com’è strano leggere Tex a Milano…

Non ho mai amato i fumetti di Tex Willer. Quando ero ragazzino, mio padre provò più volte a farmi leggere le storie del ranger bonelliano ma non ci fu nulla da fare, a me piacevano Dylan Dog e Martin Mystère.
Un mese fa i miei genitori Continue reading “Sapessi com’è strano leggere Tex a Milano…”

Sapessi com’è strano leggere Tex a Milano…

7 cose che ho appreso durante la gravidanza di mia moglie

In realtà ne ho apprese molte di più, ma 7 è un bel numero…

1) Preparare la besciamella. Perché sì, mia moglie la besciamella la prepara in casa e durante la sua gravidanza ho dovuto imparare a farla io.

2) Non fare oggi quel che potevi fare ieri, perché gli imprevisti Continue reading “7 cose che ho appreso durante la gravidanza di mia moglie”

7 cose che ho appreso durante la gravidanza di mia moglie