Charlie Hebdo, il terremoto e quel che difendiamo

I vari #jesuischarlie #jesuisparis #‎jesuishomo ‪etc etc difendono un principio: nessuno può aggredirmi, ferirmi o tanto meno uccidermi per ciò che dico, scrivo, disegno o sono. Se quel che dico, scrivo, disegno o sono ti offende, puoi ricorrere ai tribunali, puoi chiedere un contradditorio, puoi fondare una tua rivista, puoi organizzare manifestazioni etc etc.
Non conoscevo “Charlie Hebdo” prima della strage. Solo dopo ho visto le loro vignette (in rete) e le ho trovate francamente brutte, di cattivo gusto e anacronistiche; e brutta, di cattivo gusto, stupida e irrispettosa è anche la vignetta sul terremoto. Questo però non cambia il principio per cui #jesuischarlie, #jesuisparis #‎jesuishomo, quello resta sempre perché se così non è siamo solo pupi di pezza in preda alle emozioni del momento.

Charlie Hebdo, il terremoto e quel che difendiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.