Un po’ di sano veleno

Tre brevissime considerazioni sulle dichiarazioni di una delle madri dei ragazzi che hanno diffuso foto e video di nudo di una loro compagna di classe minorenne (l’intervista a cui faccio riferimento la trovate sul sito del Corriere della sera).

…la sanzione del liceo…mi era parsa eccessiva e umiliante: pulire le scale, ramazzare il cortile, girare con gli spazzoloni nell’atrio, sotto gli occhi di tutti…

Spiegatemi cosa c’è di umiliante in queste attività.

Né i ragazzi né noi credevamo che detenere e far circolare immagini intime di minori fosse un vero reato.

Si potrebbe dire ignorantia legis non excusat, ma credo basti il buon senso per capire che o la signora è in malafede o ha limitate capacità cognitive.

Io mi occupo di diritti delle donne per lavoro, mi sono sentita morire.

Mi sa che le sue assistite non sono in buone mani (vedi punto 2).

Un po’ di sano veleno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.